VII° RUGBY MAGAZINE N.5

Con il pensiero a domenica, quando in via Cascina Nuova arriverà la capolista Piacenza, ci concediamo un momento di riflessione.  L’entusiasmo, il sostegno (quello dei supporter in questo caso) sono parte integrante e fondamentale di uno spettacolo sportivo. Integrante e ineludibile per rendere una domenica di sport, una domenica anche di festa.

La condivisione, seppur nella diversa appartenenza, dell’evento sportivo è sempre stata un elemento di discontinuità del rugby rispetto ad altri sport di squadra di grande diffusione. Amareggia molto osservare come talvolta il virus della volgarità, del tifo sciatto di chi tifa “contro” e non “per” faccia capolino sui nostri campi. Esiste un confine iniziale da non superare e un limite estremo, da non raggiungere.

Il limite è quello dell’immagine di Anna Frank fatta oggetto di una stupidità ripugnante; il confine è quello di  certe manifestazioni di tifo deprecabile cui abbiamo assistito di recente. Fare un passo, anche solo piccolo, oltre quella sottile prima linea di confine, è estremamente  pericoloso per il nostro sport. Non può e non deve accadere

Pubblicato: il 24 ottobre 2017

TAG: newsletter, magazine

File allegati: